Cuse ti' Fonì tu Gricu
Ascolta la voce del grico
Medeco: O Pascali ce o Pavlo pìrtane stin Albania
O Paskali ce o Pavlo pìrtane stin AlbaniaPasquale e Paolo andarono in Albania.
Eh! Eh!
U Pavlu forzi u fènato ka A Paolo forse sembrava
kanni brucciu di ferru puru 'cì, di poter fare braccio di ferro anche lì (prenderla alla leggera),
jakai o Paskali ìpe ka u ponù ta pòja perché Pasquale disse che gli facevano male i piedi
ce o kama n'arti ettu, e lo fecero venire qui,
- motti kanna iu n'us piane, - quando facevano così per sceglierli,
en efseri? - non sai? -
ce ìrte n'on ghiànune. e venne per farsi curare.
Cio èmine ecì Quello (Paolo) rimase lì
ka ìstine kalò, perché stava bene:
o piàkane e tedeski, o pìrane apode. lo presero i tedeschi e lo portarono via.
Si può iniziare la riproduzione del brano dal rigo desiderato, cliccandovi sopra.
2012-2021
© www.rizegrike.com